DOJU FREIRE HOME PAGE

Benvenuti Testi Poesie Proposte Biografia Galleria Links E-mail
La Dea in me
IL FEMMINILE SIMBOLICO DALL’ANTICHITÀ AD OGGI
- LABORATORIO DI ESPRESSIONE CORPOREA -



Dietro le nubi,
silenziosa la luna
canta dolcezze.



I vari aspetti armoniosi dell’Energia Femminile si manifestano in noi, donne e uomini, nella misura in cui riusciamo ad esserne maggiormente consapevoli: attivarli creativamente è una possibilità del linguaggio silenzioso dell’espressione del corpo e della anima.


SCHEDA TECNICA
Questa proposta di introduzione all’antico linguaggio simbolico che rappresenta l’Energia Femminile negli individui, è aperta a tutti, donne e uomini. Successivamente, è possibile approfondire il lavoro introduttivo attraverso un secondo stage. Dopo di che, si può dare continuità al laboratorio attraverso un corso continuativo che si svolge in tre moduli: ogni modulo comporta tre incontri (uno al mese) di 3 ore ciascuno.

Tema
La Dea in me, il Femminile simbolico.
Questo laboratorio si accosta all’antichissimo l’archetipo che simboleggia l’energia femminile primordiale presente nell’umanità sin dai suoi primordi.
La Grande Dea è presente in ogni cultura sin dalla preistoria ed è rimasta presente in numerosissimi miti e leggende; è stata il primo oggetto di culto sacro e fonte di conoscenza per tutti i popoli, dall’oriente all’occidente indistintamente. Poi, per motivi socio culturali il suo simbolo è stato dimenticato o confuso con altri che ne hanno usurpato le sue qualità, ma l’energia alla quale esso era associato ovviamente continua a fare parte del nostro essere.
Ritrovare la Grande Dea in noi attraverso un contatto altrettanto simbolico mediante la danza libera è ciò che si cerca di attuare in questa proposta.

Durata
sei ore circa, divise in due parti distinte, in un solo giorno: il laboratorio può essere preceduto da una serata introduttiva che si svolge con la presentazione di un documentario.

Necessità tecniche
- locale idoneo, ben aerato ed ampio,
- pavimento adatto a lavorare scalzi (ottimale è il legno),
- disponibilità di un apparecchio per cd e musicassette.

Numero minimo di partecipanti
Indeterminato: il numero massimo è condizionato dalla capienza del locale in cui si terrà lo stage.

Nota
l'abbigliamento consigliato ai partecipanti per svolgere il lavoro deve essere comodo (T-shirt e pantaloni morbidi, oppure abiti per danza o ginnastica, ecc), piedi scalzi. Si deve portare una copertina leggera, calzini per i piedi, carta bianca e matite per scrivere e per colorare.

Direzione
Doju D. Freire
Nata nel 1955 in Brasile, ha studiato con G. Wagner, L. Millás, C. Perotti e Maria Duschenes.
In Europa dal 1974, ha studiato con S. Acquarone, A. Sagna e Mm. R. Chladek.
Diplomata in danza classica attraverso il metodo della Royal Academy di Londra e in danza espressiva a Vienna attraverso il metodo Erganzungsstudium di Mm. Rosalia Chladek.
Da molti anni indirizza la sua ricerca professionale verso l'unità del corpo-mente attraverso la danza libera, l'espressione corporale ed il teatro-danza, applicando progressivamente i risultati della sua ricerca in Italia e all'estero.
Insegna danza libera per ogni età, guida gruppi di studio e collabora a vari programmi di sostegno terapeutico.
Attualmente vive e lavora nel nord Italia, continuando ad applicare la danza come mezzo di espressione creativa a beneficio della serenità e della salute degli individui.
E' monaca buddhista di tradizione Zen.

Informazioni
dojufreire@yahoo.it

L'insegnamento della ciotola vuota
LA DANZA E LA CRESCITA INTERIORE
- LABORATORIO DI DANZA LIBERA -



Ogni goccia di vita danza,
non separata dal tutto.
In superficie e profondità,
dov'è la differenza ?



La danza è una delle prime e più antiche espressioni creative degli esseri.
Non solo gli esseri umani, ma anche gli animali danzano per comunicare, raccontare, esprimere con il linguaggio dei gesti ciò che il linguaggio delle parole non riesce a dire.
Nella storia dell'umanità la danza è presente in tutte le epoche e culture.
Ha aiutato gli esseri, sin dai tempi più remoti, a trasformare le proprie paure in coraggio, l'aggressività in forza produttiva, le emozioni in forme poi chiamate creative, ed i sogni ed aspirazioni in preghiera.
La danza libera è un linguaggio espressivo primordiale, è un efficace strumento creativo, pedagogico, artistico e di grande aiuto terapeutico, favorisce la crescita e la maturazione emotiva e fisica degli individui.
Nella pratica della danza libera non si impongono dei modelli, né si esigono doti selettive; si cerca piuttosto di sviluppare creativamente, in modo ludico, la naturale capacità espressiva non verbale innata che tutti abbiamo.
Attraverso la spontaneità del movimento, la coscienza delle sensazioni e del respiro, il rispetto della peculiarità di ognuno, si produce un'occasione per rivelarci in armonia con noi stessi e con ciò che ci circonda.
Considerata sacra per millenni, trasformata attraverso i secoli in manifestazioni popolari, limitata nelle regole ristrette delle accademie, nel nostro secolo ritorna alla libertà delle forme.
Adeguandosi alle esigenze della cultura contemporanea, recupera la sua qualità terapeutica naturale e si presta di nuovo ad aiutare l'equilibrio umano dell'unità corpo-mente-spirito.
Può essere applicata e sviluppata a qualsiasi età e in svariate condizioni fisiche e mentali perché non ricerca un modello estetico, ma offre l'importante possibilità di contattare e manifestare l'espressione emotiva profonda in modo non verbale.


SCHEDA TECNICA
Questa proposta di introduzione al linguaggio della danza libera, come mezzo di espressione profonda del Sé, è aperta a tutti, è adatta sia alle persone principianti nell'argomento sia alle persone con formazione in danza o in altre aree professionali. Allo stage primario, successivamente, è possibile dare continuità al laboratorio attraverso approfondimenti.

Tema
L'insegnamento della ciotola vuota.
Sulla base di antichi insegnamenti orientali, secondo princìpi spirituali universali, e sulla base dell'Analisi del Movimento, secondo Rudolf Laban, si svilupperanno le basi della danza libera in armonia con la nostra umana necessità di conoscenza interiore profonda. Questo avverrà attraverso sia il rilassamento, sia la coscienza della respirazione e dei fattori del movimento, sia con l'improvvisazione danzata.

Durata
da concordare secondo le esigenze e i contesti, da un minimo di 8 ore (ripartite in due sessioni di 4 ore ciascuna) a un massimo di 9 ore (ripartite in tre sessioni).

Necessità tecniche
- locale idoneo, ben aerato ed ampio,
- pavimento adatto a lavorare scalzi (ottimale è il legno),
- disponibilità di un apparecchio per cd e musicassette.

Numero minimo di partecipanti
10 persone adulte. Il numero massimo è condizionato dalla capienza del locale in cui si terrà lo stage)

Nota
l'abbigliamento consigliato ai partecipanti per svolgere il lavoro deve essere comodo (T-shirt e pantaloni morbidi, oppure abiti per danza o ginnastica, ecc), piedi scalzi. Si deve portare una copertina leggera, calzini per i piedi, carta bianca e matite per scrivere e per colorare.

Direzione
Doju D. Freire
Nata nel 1955 in Brasile, ha studiato con G. Wagner, L. Millás, C. Perotti e Maria Duschenes.
In Europa dal 1974, ha studiato con S. Acquarone, A. Sagna e Mm. R. Chladek.
Diplomata in danza classica attraverso il metodo della Royal Academy di Londra e in danza espressiva a Vienna attraverso il metodo Erganzungsstudium di Mm. Rosalia Chladek.
Da molti anni indirizza la sua ricerca professionale verso l'unità del corpo-mente attraverso la danza libera, l'espressione corporale ed il teatro-danza, applicando progressivamente i risultati della sua ricerca in Italia e all'estero.
Insegna danza libera per ogni età, guida gruppi di studio e collabora a vari programmi di sostegno terapeutico.
Attualmente vive e lavora nel nord Italia, continuando ad applicare la danza come mezzo di espressione creativa a beneficio della serenità e della salute degli individui.
E' monaca buddhista di tradizione Zen.

Informazioni
dojufreire@yahoo.it

Movimento, suono e colori
- LABORATORIO BREVE DI DANZA LIBERA PER ADULTI O PER BAMBINI -




L'armonia della Natura si manifesta nei suoi suoni, nella sua musica, nei suoi ritmi e movimenti.
Gli esseri umani partecipano di questo equilibrio dinamico che genera, conserva e trasforma la vita stessa.
Dal punto di vista sia fisico che simbolico, la Natura è figlia della luce e la luce, sotto forma dei colori e di vibrazioni sottili, consente ai nostri occhi e alla nostra coscienza di penetrare il significato della vita in permanente rinnovamento.
I ritmi, i suoni ed i colori nella Danza stimolano creativamente le nostre naturali facoltà di percezione e di comunicazione sviluppando in noi la coscienza dell'armonia cosmica e favorendo così la sua stessa evoluzione.


SCHEDA TECNICA
Questa proposta di laboratorio di danza libera è adatta sia alle persone adulte, sia ai bambini e allo stage, successivamente, è possibile dare continuità al laboratorio attraverso approfondimenti.

Tema
Movimento, suoni e colori.
Sulla base di stimoli cromatici visivi ed uditivi e sulla base dell'Analisi del Movimento, secondo Rudolf Laban, si introdurranno le basi della danza libera in armonia con la nostra creatività ed spontaneità. Questo avverrà attraverso sia il rilassamento, sia la coscienza della respirazione e dei fattori del movimento, sia con l'improvvisazione danzata.

Durata
sei ore circa, divise in 2 parti distinte. In un solo giorno, 2 incontri intensivi di circa tre ore ciascuno.

Necessità tecniche
- locale idoneo, ben aerato ed ampio,
- pavimento adatto a lavorare scalzi (ottimale è il legno),
- disponibilità di un apparecchio per cd e musicassette.

Numero minimo di partecipanti
15 persone adulti/o bambini (prima fascia: dai 7 ai 10 anni; oppure, seconda fascia: dai 11 ai 13 anni). Il numero massimo, senza eccessi, è condizionato dalla capienza del locale in cui si terrà lo stage.

Nota
l'abbigliamento consigliato ai partecipanti per svolgere il lavoro deve essere comodo (T-shirt e pantaloni morbidi, oppure abiti per danza o ginnastica, ecc.), piedi scalzi. Si deve portare una copertina leggera, calzini per i piedi, carta bianca e matite per scrivere e per colorare.

Direzione
Doju D. Freire
Nata nel 1955 in Brasile, ha studiato con G. Wagner, L. Millás, C. Perotti e Maria Duschenes.
In Europa dal 1974, ha studiato con S. Acquarone, A. Sagna e Mm. R. Chladek.
Diplomata in danza classica attraverso il metodo della Royal Academy di Londra e in danza espressiva a Vienna attraverso il metodo Erganzungsstudium di Mm. Rosalia Chladek.
Da molti anni indirizza la sua ricerca professionale verso l'unità del corpo-mente attraverso la danza libera, l'espressione corporale ed il teatro-danza, applicando progressivamente i risultati della sua ricerca in Italia e all'estero.
Insegna danza libera per ogni età, guida gruppi di studio e collabora a vari programmi di sostegno terapeutico.
Attualmente vive e lavora nel nord Italia, continuando ad applicare la danza come mezzo di espressione creativa a beneficio della serenità e della salute degli individui.
E' monaca buddhista di tradizione Zen.

Informazioni
dojufreire@yahoo.it

Danzando con la natura
- LABORATORIO BREVE DI DANZA LIBERA PER BAMBINI -




Cercare nella Natura le forme ed scoprirne il moto, che esprime l'essenza di queste, è uno dei nostri compiti come danzatori liberi.
Il principio fondamentale sul quale basarsi è l'unità ritmica presente in tutte le manifestazioni della Natura stessa: l'alternarsi di giorno e notte, le acque, i venti, le piante, dagli esseri viventi fino agli astri, tutti seguiamo questi ritmi ciclici dominanti.
Traendo ispirazione dai movimenti delle onde del mare, dei rami e dalle foglie degli alberi, delle brezze, del dolce cadere della neve, inseriremo nei nostri movimenti un po' di quella continuità divina che dà alla Natura la sua bellezza e la vita stessa.
La Danza è costituita dai movimenti del corpo umano in armonia con quelli della terra e del cielo; per questo motivo favorisce una maggiore comprensione ed unione con la Natura.
Cominceremo dunque a danzare così: osservando e sentendo i movimenti nella Natura e familiarizzandoci con i suoi elementi.


SCHEDA TECNICA
Questo è un laboratorio di danza libera breve, adatto ai bambini di varie età.

Tema
Danzando con la Natura.
Sulla base delle nostre osservazioni sensoriali, emozionali e razionali sulla natura che ci accoglie e ci circonda nel pianeta, e sulla base dell'Analisi del Movimento, secondo Rudolf Laban, si introdurranno le basi della danza libera in armonia con la nostra sensibilità. Questo avverrà attraverso sia il rilassamento, sia la coscienza della respirazione e dei fattori del movimento, sia con l'improvvisazione danzata.

Durata
3 ore circa. In un solo giorno, 1 incontro prolungato intervallato, di circa tre ore.

Necessità tecniche
- locale idoneo, ben aerato ed ampio (ottimale se all'aperto),
- pavimento adatto a lavorare scalzi,
- disponibilità di un apparecchio per cd e musicassette.

Numero minimo di partecipanti
15 bambini (prima fascia: dai 7 ai 10 anni; oppure, seconda fascia: dai 10 ai 13 anni). Il numero massimo, senza eccessi, è condizionato dalla capienza del locale in cui si terrà lo stage.

Nota
l'abbigliamento consigliato ai partecipanti per svolgere il lavoro deve essere comodo (T-shirt e pantaloni morbidi, oppure abiti per danza o ginnastica, ecc), piedi scalzi. Si deve portare una copertina leggera, calzini per i piedi, carta bianca e matite per scrivere e per colorare.

Direzione
Doju D. Freire
Nata nel 1955 in Brasile, ha studiato con G. Wagner, L. Millás, C. Perotti e Maria Duschenes.
In Europa dal 1974, ha studiato con S. Acquarone, A. Sagna e Mm. R. Chladek.
Diplomata in danza classica attraverso il metodo della Royal Academy di Londra e in danza espressiva a Vienna attraverso il metodo Erganzungsstudium di Mm. Rosalia Chladek.
Da molti anni indirizza la sua ricerca professionale verso l'unità del corpo-mente attraverso la danza libera, l'espressione corporale ed il teatro-danza, applicando progressivamente i risultati della sua ricerca in Italia e all'estero.
Insegna danza libera per ogni età, guida gruppi di studio e collabora a vari programmi di sostegno terapeutico.
Attualmente vive e lavora nel nord Italia, continuando ad applicare la danza come mezzo di espressione creativa a beneficio della serenità e della salute degli individui.
E' monaca buddhista di tradizione Zen.

Informazioni
dojufreire@yahoo.it